La principale riuscita di Miller sta nell’utilizzo della fotografia, dei colori, della composizione ...

Pubblicato il da Emanuele Rauco

La principale riuscita di Miller sta nell’utilizzo della fotografia, dei colori, della composizione delle immagini, nei piani medi e lunghi per comunicare la follia, di una forma laccata e di un ritmo meticoloso che si aprono a immagini sensazionalistiche ma efficaci, di un perfezionismo a volte stucchevole ma perfettamente funzionale a comunicare l’angoscia, come a voler celare la violenza e l’orrore sotto la patina dell’estetismo ma proprio per questo esaltandoli per contrasto

Commenta il post