Linklater trae da questa conciliazione umana e personale una riflessione morale e anti-conformista sul...

Pubblicato il da Emanuele Rauco

Linklater trae da questa conciliazione umana e personale una riflessione morale e anti-conformista sul tempo (e il cinema) che passa, in cui la cura dei dialoghi, la dolce ironia e l'affettuoso humour del tono, la bravura del cast al completo creano un'empatia che cresce con i minuti, che abbraccia con lo spettatore, che comunica in modo diretto e acuto

Commenta il post