The Ondekoza (Kato Tai, 1981) #VeneziaClassici

Pubblicato il da Emanuele Rauco

The Ondekoza (Kato Tai, 1981) #VeneziaClassici

Credo nessun film come The Ondekoza abbia raccontato la musica e il suono come pura esperienza fisica, come emanazione diretta e faticosa di uno sforzo corporale. Kato riprende il gruppo musicale che dà il titolo al film, esecutori e compositori di musica rituale e tradizionale che si lascia volentieri infiltrare dall'elettronica, in un film che prende il documentario di osservazione, lo trasforma in uno stilizzato musical performativo per trascinarlo verso i lidi di un cinema astratto, di pura forma. 

Il regista, celebre soprattutto per i film di yakuza, dà sfogo alla sua energia creativa e al suo talento figurativo, crea immagini di enorme magnetismo e carica estetica e sperimentando con il cinema a partire dal suono restituisce allo spettatore una travolgente esperienza ritmica, un turbine eccitante e ipnotico al tempo stesso dentro il talento e la preparazione di un gruppo di musicisti impressionante che è anche un profondo sguardo sulla cultura spirituale nipponica. Sta al cinema del Sol Levante come I racconti di Hoffman di Powell & Pressburger: se non ci credete provate a guardare la ragazza sul pontile che suona Sakura sakura, o il numero della donna marionetta. 

 

Commenta il post