Crosseyed Heart | Keith Richards e l’anima del rock

Pubblicato il da Emanuele Rauco

Crosseyed Heart non chiede nessun guizzo tanto all’esecutore quanto all’ascoltatore, non colpi di genio o sorprese, ma promette (e mantiene) poco meno di un’ora di classe e solido mestiere, 15 brani di soul e blues bianchi, di rock ‘n’ roll fatto di anima antica, di suoni caldi, di fumo e alcool ormai divenuti vicini di casa.

Commenta il post