Capitan Harlock

Pubblicato il da Emanuele Rauco

Capitan Harlock

(pubblicata sul Mucchio di gennaio)

Una delle figure più amate dagli appassionati di animazione negli anni ’70 era un pirata spaziale creato da Matsumoto Leiji e rispondente al nome di Capitan Harlock. La rilettura in 3d e computer grafica diretta da Aramaki Shinji rischia di deludere, nonostante l’incredibile impatto visivo.

Harlock Space Pirate è un’avventura di fantascienza, animata in modo raffinatissimo, che trasporta le vicende del Capitano in un universo narrativo e visivo vicino a Star Wars e Battlestar Galactica: il vero problema è che questo cambio di tono, di impianto visivo e narrativo non riesce a rendere lo spirito a un tempo epico e malinconico dell’opera di Matsumoto. Aramaki relega Harlock a poco più di un cameo e i suoi valori si perdono nell’abbondanza di effetti speciali e spettacolo.

5

Commenta il post